Logo per la stampa
Portale della Provincia Autonoma di Trento
Venerdì 13 Dicembre 2019
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande

Provincia Autonoma di Trento - Urbanistica

 
 
 
 

Gabriele Basilico - sintesi biografica

 

 
Ritratto G.Basilico-Thorimbert (2010)

 

Gabriele Basilico nasce a Milano nel 1944. Dopo la laurea in architettura (1973), si dedica con continuità alla fotografia. La forma e l’identità delle città, lo sviluppo delle metropoli, i mutamenti in atto nel paesaggio postindustriale sono da sempre i suoi ambiti di ricerca privilegiati. Considerato uno dei maestri della fotografia contemporanea, è stato insignito di molti premi, e le sue opere fanno parte di importanti collezioni pubbliche e private italiane e internazionali.

Milano ritratti di fabbriche” (1978-80), è il primo lungo lavoro che ha come soggetto la periferia industriale, e corrisponde alla sua prima mostra presentata in un museo (1983, PAC, Milano).

Nel 1984-85 con il progetto “Bord de mer” partecipa, unico italiano, alla Mission Photographique de la DATAR, il grande mandato governativo affidato a un gruppo internazionale di fotografi con lo scopo di rappresentare la trasformazione del paesaggio francese.

Nel 1991 partecipa alla mission su Beirut, città devastata dalla guerra civile durata 15 anni.

Da allora, Gabriele Basilico ha prodotto e partecipato a numerosissimi progetti di documentazione in Italia e all’estero, che hanno generato mostre e libri, tra i quali “Porti di mare” (1990), “L’esperienza dei luoghi” (1994), “Italy, cross sections of a country” (1998), “Interrupted City” (1999), “Cityscapes” (1999), “Berlino” (2000), “Scattered City” (2005), “Appunti di viaggio” (2006), “Intercity” (2007).

Tra i lavori recenti, “Roma 2007”, “Silicon Valley” (2008, su incarico del San Francisco MoMa), “Mosca Verticale”, indagine sul paesaggio urbano di Mosca, ripresa dalla sommità delle Sette Torri Staliniane, “Istanbul 05.010”, Shanghai 2010, Beirut 2011. Nel 2010 ha partecipato alla grande mostra “Le arti di Piranesi”, presentata alla Fondazione Giorgio Cini, Venezia.

Da sempre Gabriele Basilico ha intrecciato la sua instancabile indagine fotografica sulla morfologia e le trasformazioni della città e del paesaggio contemporaneo con attività seminariali, lezioni, conferenze, e riflessioni presentate anche attraverso la parola scritta. Il suo pensiero è stato raccolto e sintetizzato nel 2007 nel volume "Gabriele Basilico. Architettura, città, visioni", a cura di Andrea Lissoni, mentre nel 2012 ha pubblicato "Leggere le fotografie in dodici lezioni".

Gabriele Basilico e' morto a Milano il 13 febbraio 2013.

 

 

 
Collegamenti esterni:
 
 
note legali | Intranet | scrivi al gruppo portale | Cookie Policy