Logo per la stampa
Portale della Provincia Autonoma di Trento
Martedì 22 Settembre 2020
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande

Provincia Autonoma di Trento - Urbanistica

 
 
 
 

Circolare dell'Assessore all'Urbanistica prot. 2047 di data 9 marzo 2010

"Deliberazioni della Giunta provinciale n. 395, 396, 397, 398, 399 e 400 del 26 febbraio 2010."

Trento,      9 marzo 2010

Prot. n.     2047 / 10       -13-I-PGM

Oggetto:    Deliberazioni della Giunta provinciale n. 395, 396, 397, 398, 399 e 400 del 26 febbraio 2010.

 

            Con la presente si segnalano le seguenti nuove disposizioni di attuazione della legge urbanistica e del piano urbanistico provinciale approvate dalla Giunta provinciale nella seduta del 26 febbraio 2010:

-        Disposizioni attuative del Piano urbanistico provinciale in materia di agricoltura. Criteri per la realizzazione delle abitazioni e di strutture agrituristiche nelle aree agricole nonché per l’utilizzo delle aree a pascolo per il calcolo della densità fondiaria (deliberazione n. 395);

-        Approvazione del modello di domanda e della documentazione richiesta ai fini del rilascio dell’autorizzazione del comitato per gli interventi nelle aree agricole (deliberazione n. 396);

-        Approvazione dei modelli di domanda e della documentazione richiesta ai fini del rilascio dell’autorizzazione paesaggistica (deliberazione n. 397);

-        Disposizioni regolamentari concernenti la realizzazione di particolari opere e interventi nelle aree agricole e di apiari (deliberazione n. 398);

-        Modifica della deliberazione della Giunta provinciale n. 968 del 13 maggio 2005 recante disposizioni attuative della legge provinciale 5 settembre 1991, n. 22 in materia di deroghe urbanistiche (deliberazione n. 399);

-        Determinazione dei requisiti professionali, delle modalità di selezione, degli obblighi di partecipazione ad iniziative di formazione nonché delle ipotesi di incompatibilità dei componenti delle commissioni per la pianificazione territoriale e il paesaggio delle comunità (deliberazione n. 400).

            Le deliberazioni n. 395, 396, 397, 399 e 400 saranno pubblicate nel Bollettino ufficiale della Regione del 9 marzo 2010. Le disposizioni regolamentari in materia di agricoltura richiedono invece il visto preventivo della Corte dei Conti e la promulgazione del regolamento per a loro entrata in vigore, che sarà comunicata con nota successiva.

            Di seguito si espongono in sintesi i contenuti principali dei provvedimenti sopra elencati.

 

Provvedimenti attuativi in materia di aree agricole

            Con le deliberazioni n. 395, 396 e 398 del 26 febbraio 2010 è stato completato il “pacchetto” di disposizioni attuative in materia di disciplina delle aree agricole, ai sensi degli articoli 37 e 38 delle norme di attuazione del nuovo Piano urbanistico provinciale, approvato con l.p. 27 maggio 2008, n. 5, e dell’articolo 62 della legge urbanistica provinciale 4 marzo 2008, n. 1, facendo seguito alla nomina del Comitato per gli interventi nelle aree agricole, nominato con deliberazione n. 1276 del 29 maggio 2009.

            In particolare, con il regolamento approvato con deliberazione n. 398, la cui entrata in vigore avverrà in seguito al visto della Corte dei Conti ed alla promulgazione da parte del Presidente della Provincia, sono state disciplinate le seguenti materie:

-        i casi e condizioni per la realizzazione della seconda abitazione;

-        le foresterie per le aziende agricole;

-        i piccoli manufatti per la manutenzione ambientale e per la coltivazione non professionale;

-        le bonifiche agrarie e le sistemazioni connesse alle coltivazioni agricole che non richiedono il titolo edilizio;

-        le modalità e condizioni per l’installazione di tunnel e serre;

-        i criteri per la realizzazione degli apiari e strutture connesse per l’attività apistica.

            Le disposizioni del regolamento saranno applicabili alle domande di concessione e DIA presentate dopo l’entrata in vigore del regolamento.

            Con la deliberazione n. 395 è stata aggiornata la disciplina in materia di prima abitazione dell’imprenditore agricolo e introdotta la disciplina per l’autorizzazione da parte del comitato per gli interventi nelle aree agricole delle strutture agrituristiche e per il computo delle aree a pascolo per il calcolo della densità fondiaria nel solo caso di aziende a prevalente indirizzo zootecnico e limitatamente a superfici qualificabili come pascolo aziendale.

            Le disposizioni della delibera n. 395 sono applicabili alle domande di concessione e DIA presentate il giorno successivo alla sua pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione e quindi a decorrere dal  10 marzo 2010.

 

Modelli di domanda per l’autorizzazione del comitato per gli interventi nelle aree agricole e la relativa documentazione

             Con deliberazione n. 396 sono stati infine approvati i modelli di domanda per l’autorizzazione del comitato per gli interventi nelle aree agricole e la relativa documentazione. Tali modelli e la relativa documentazione dovranno essere obbligatoriamente utilizzati e presentati al comitato per gli interventi nelle aree agricole per le richieste di autorizzazione presentate dopo la pubblicazione della delibera nel Bollettino ufficiale della Regione e quindi a decorrere dal 10 marzo 2010. In caso di domande presentate su modelli diversi o incomplete il procedimento di rilascio dell’autorizzazione sarà sospeso fino alla regolarizzazione della domanda e completamento della documentazione.

 

Modelli di domanda e relativa documentazione per il rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche

             Con la deliberazione n. 397 sono stati approvati i modelli di domanda e la relativa documentazione richiesti per il rilascio delle autorizzazioni paesaggistiche.

            La principale novità è rappresentata dall’obbligo di allegare una specifica “relazione paesaggistica” da parte del progettista secondo i contenuti indicati dagli allegati alla deliberazione.

            I modelli di domanda e la relativa documentazione dovranno essere obbligatoriamente utilizzati e presentati agli organi competenti per le richieste di autorizzazione paesaggistica presentate dopo la pubblicazione della delibera nel Bollettino ufficiale della Regione e quindi a decorrere dal 10 marzo 2010. In caso di domande presentate su modelli diversi o incomplete il procedimento di rilascio dell’autorizzazione sarà sospeso fino alla regolarizzazione della domanda e completamento della documentazione.

 

Determinazione dei requisiti professionali, delle modalità di selezione, degli obblighi di partecipazione ad iniziative di formazione nonché delle ipotesi di incompatibilità dei componenti delle commissioni per la pianificazione territoriale e il paesaggio delle comunità

            Con la deliberazione n. 400 è stata data attuazione a quanto disposto dal comma 8 del predetto articolo 8 della l.p. n. 1 del 2008, stabilendo:

a)                 i requisiti professionali minimi richiesti per la nomina a componente della CPC;

b)                le modalità di selezione dei componenti della CPC;

c)                 gli obblighi di partecipazione alle iniziative di formazione permanente individuate dalla Provincia sui temi della pianificazione territoriale, della tutela del paesaggio e dell'ambiente;

d)                le ipotesi d'incompatibilità con l'incarico di esperto e i casi di decadenza dall'incarico.

            In seguito all’entrata in vigore della predetta deliberazione potrà iniziare l’attuazione del percorso formativo degli esperti delle commissioni. Per le comunità che intendono costituire le commissioni prima della conclusione dei corsi di formazione organizzati dalla Scuola per il governo del territorio e il paesaggio (STEP), è possibile fare ricorso alle deroghe previste per la prima nomina delle commissioni medesime, fermo restando il rispetto dei requisiti professionali minimi previsti per la partecipazioni ai corsi di formazione.

 

Modifica della delibera in materia di deroghe urbanistiche

            Con la deliberazione n. 399 si è stato integrato l’elenco delle opere qualificate di interesse pubblico ai fini del rilascio delle deroghe urbanistiche, di cui all’Allegato 1 della citata deliberazione n. 968 del 2005, mediante l’inclusione delle opere di riqualificazione urbanistica ed edilizia di edifici o complessi di edifici esistenti da destinare ad attività ricettiva alberghiera di elevata qualità, anche ai fini di valorizzazione turistica del patrimonio edilizio esistente. La deroga per tali interventi è soggetta al nulla-osta della Giunta provinciale.

Distinti saluti.

- Mauro Gilmozzi -

PGM/

 
Scarica:
Pagine correlate:
 
 
note legali | Intranet | scrivi al gruppo portale | Cookie Policy