Logo per la stampa
Portale della Provincia Autonoma di Trento
Martedì 22 Settembre 2020
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande

Provincia Autonoma di Trento - Urbanistica

 
 
 
 

Circolare dell'Assessore all'Urbanistica prot. 258 di data 13 gennaio 2010

"l.p. 7 agosto 2003, n. 7: artt. 1 e 3 delle norme di attuazione della variante 2000 al Piano urbanistico provinciale - l.p. 27 maggio 2008, n. 5: art. 46, comma 1 delle norme di attuazione del nuovo PUP - Carta di sintesi geologica - 5° aggiornamento; d.P.R. 15 febbraio 2006 Carta del rischio idrogeologico del P.G.U.A.P. 4° aggiornamento"

Trento,           13 gennaio 2010

Prot.             258 / 10  -13 V ANT

OGGETTO:   l.p. 7 agosto 2003, n. 7: artt. 1 e 3 delle norme di attuazione della variante 2000 al Piano urbanistico provinciale – l.p. 27 maggio 2008, n. 5: art. 46, comma 1 delle norme di attuazione del nuovo PUP – Carta di sintesi geologica5°  aggiornamento;  d.P.R. 15 febbraio 2006 Carta del rischio idrogeologico del P.G.U.A.P. 4° aggiornamento.

 

Si comunica che con le deliberazioni della Giunta provinciale nn. 3144 e 3145 del 22 dicembre 2009 sono stati rispettivamente approvati:

  •  il 5° aggiornamento della Carta di sintesi geologica provinciale, ai sensi del combinato disposto dell’articolo 48, comma 1, delle norme di attuazione del nuovo PUP e degli articoli 2 e 3 delle norme di attuazione della Variante 2000 al PUP;
  • il 4° aggiornamento del Piano generale di utilizzazione delle acque pubbliche, ai sensi dell’articolo 19 delle norme di attuazione del PGUAP.

Detti provvedimenti entreranno in vigore il giorno successivo alla relativa pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione prevista sul n. 1 del 5 gennaio 2010.

 

Sul sito internet della Provincia autonoma di Trento all’indirizzo www.protezionecivile.tn.it/geologico/ - www.provincia.tn.it/urbanistica/ e www.pguap.provincia.tn.it è possibile consultare e scaricare la Carta di sintesi geologica (le modalità di acquisizione dei dati sono definite nel sito del Servizio Geologico) e il Piano generale di utilizzazione delle acque pubbliche (le modalità di acquisizione dei dati sono definite nel sito del Servizio Utilizzazione delle acque pubbliche). Presso il Servizio Geologico sono inoltre disponibili i cd ed il dvd delle immagini georeferenziate della Carta di sintesi geologica dell’intero territorio provinciale che potranno essere richiesti con il pagamento dei consueti costi di riproduzione. Come di consueto per quanto riguarda invece la cartografia del PGUAP Il servizio utilizzazione delle Acque pubbliche provvederà a breve alla trasmissione del DVD che consente una facile ed immediata consultazione dell’intero Piano indipendentemente dalla velocità di collegamento Internet.

Si ricorda che il sistema informativo relativo alla Carta di sintesi geologica è stato integrato, evidenziando il tipo di problematica idrogeologica in relazione alle diverse aree e la relativa struttura provinciale di competenza (Servizio Geologico per le problematiche relative ai movimenti di versante; Servizio Bacini montani per i fenomeni torrentizi e fluviali; Ufficio Previsioni e organizzazione per le problematiche relative ai fenomeni valanghivi). La chiara individuazione dei Servizi competenti fornisce una utile indicazione ai cittadini circa le strutture alle quali rivolgersi e fornisce ai professionisti un’indicazione circa le tematiche da sviluppare all’interno degli studi di compatibilità previsti dagli articoli 16 e 17 delle norme di attuazione del PGUAP, oltre che degli studi previsti dalla normativa del PUP. Tali informazioni sono utili per l’applicazione dell’articolo 3, comma 5, delle norme di attuazione del nuovo PUP, al fine di chiarire le strutture di competenza per la precisazione e interpretazione dei perimetri delle aree indicate nella cartografia del Piano urbanistico provinciale, condotta “secondo le rispettive competenze, dagli strumenti di pianificazione territoriale previsti dalla legge urbanistica nonché in sede di espressione di pareri e di rilascio di provvedimenti permissivi e concessori richiesti per la realizzazione di interventi”. La precitata norma si applica anche per l’interpretazione della cartografia del PGUAP così come disposto nella deliberazione della Giunta provinciale in sede di approvazione del suo 3° aggiornamento.

Per quanto attiene al tema dei pozzi e delle sorgenti selezionati a fini idropotabili, si rinvia alla Carta delle risorse idriche, prevista dall’articolo 21 delle norme di attuazione del nuovo PUP. Tale cartografia, approvata dalla Giunta provinciale con la deliberazione n. 2248 del 5 settembre 2008, è ora in corso di aggiornamento sulla base dell’istruttoria delle strutture competenti della Provincia. Si provvederà quindi dare comunicazione delle modifiche apportate nel caso di avvio del procedimento di aggiornamento.

 

5° aggiornamento della Carta di sintesi geologica (deliberazione della Giunta provinciale n. 3144 del 22 dicembre 2009)

Con riferimento alla Carta di sintesi geologica provinciale - considerato che, sulla base dell’articolo 48, comma 1,  delle norme di attuazione del nuovo PUP, fino all’entrata in vigore della Carta di sintesi della pericolosità, che potrà avvenire anche per stralci, continuano ad applicarsi le disposizioni di cui agli articoli 2 e 3 delle norme di attuazione della Variante 2000 al PUP -, si segnala che la deliberazione della Giunta provinciale n. 3144 del 22 dicembre 2009 ha approvato il 5° aggiornamento della Carta di sintesi geologica provinciale.

Tale provvedimento ne aggiorna le previsioni sulla base delle verifiche tecniche effettuate dalle strutture competenti della Provincia: in particolare, dal Servizio Geologico per le problematiche relative ai movimenti di versante, dal Servizio Bacini montani per i fenomeni torrentizi e fluviali, dall’Ufficio Previsioni e organizzazione per le problematiche relative ai fenomeni valanghivi, anche sulla base dei criteri specificamente definiti nell’ambito del gruppo di lavoro per la nuova Carta di sintesi della pericolosità prevista dall’articolo 14 della l.p. n. 1 del 2008 e disciplinata dal Capo IV delle norme di attuazione del nuovo PUP.

In relazione alla Carta di sintesi geologica si precisa infine che, ai fini della sua applicazione e fermi restando i principi già oggetto delle deliberazioni di approvazione dei precedenti aggiornamenti:

  • con l’entrata in vigore della deliberazione in oggetto, le previsioni contenute nella Carta di sintesi geologica, così come modificata dal presente aggiornamento, sostituiscono ogni corrispondente disposizione tecnica cartografica e normativa contenuta in tutti gli strumenti urbanistici vigenti locali e che ad essa deve essere fatto preliminare riferimento per la verifica di tutte le richieste di trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio;
  • successivamente alla presente deliberazione, continueranno le fasi di verifica e di approfondimento dei temi legati alla sicurezza del territorio, anche con la collaborazione delle Amministrazioni comunali, da esperire in particolare nell’ambito degli studi finalizzati alla nuova Carta di sintesi della pericolosità prevista nel Piano urbanistico provinciale approvato con l.p. n. 5 del 2008.

 

4° aggiornamento del Piano generale di utilizzazione delle acque pubbliche (deliberazione della Giunta provinciale n. 3145 del 22 dicembre 2009)

E’ noto che la Carta del rischio idrogeologico è derivata dalla sovrapposizione delle cartografie dei valori d’uso del suolo e della pericolosità.

Il 4° aggiornamento della cartografia del rischio idrogeologico, oltre a recepire le nuove variazioni dell’uso del suolo che vengono previste mediante le variazioni dei P.R.G., considera le nuove modifiche della Carta di sintesi geologica che determinano a loro volta, secondo i meccanismi del Piano, una variazione della carta della pericolosità idrogeologica del PGUAP.

Si rammenta infine che la pericolosità è rappresentata sia sulla Carta della pericolosità idrogeologica del PGUAP che conseguentemente da origine a quella del rischio idrogeologico, sia sulla Carta di sintesi geologica del PUP e che non sempre vi è una perfetta corrispondenza tra le due cartografie. Con il prossimo aggiornamento ci si propone pertanto di operare un completo allineamento tra le due cartografie. Nel frattempo si richiama la necessità di effettuare una duplice lettura della pericolosità rappresentata dalla Carta di sintesi geologica e dalla relativa normativa e del rischio idrogeologico del PGUAP e relativa normativa, dandone applicazione secondo il criterio stabilito dal comma 1 dell’art. 21 delle norme di attuazione del PGUAP, a tenore del quale:” La disciplina delle aree a rischio idrogeologico dettata dal presente piano prevale sulla corrispondente disciplina stabilita dal piano urbanistico provinciale, dagli strumenti urbanistici ad esso subordinati e da ogni altri piano o programma adottato in base alla legislazione provinciale, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 2 e qualora ricorrano le condizioni ivi previste. Nel caso di contrasto tra le norme del PGUAP e le norme previste dagli strumenti urbanistici prevale la norma più restrittiva”.

Le strutture competenti - Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio (tel. 0461-497055), Servizio Utilizzazione delle acque pubbliche (tel. 0461-492984), Servizio Geologico (tel. 0461-495200) - sono a disposizione per qualsiasi chiarimento.

Distinti saluti

- dott. Mauro Gilmozzi -

 

 
Scarica:
Pagine correlate:
 
 
note legali | Intranet | scrivi al gruppo portale | Cookie Policy