Logo per la stampa
Portale della Provincia Autonoma di Trento
Venerdì 13 Dicembre 2019
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande

Provincia Autonoma di Trento - Urbanistica

 
 
 
 

Circolare del Servizio Urbanistica prot. 119300 di data 24 febbraio 2011

"interventi non ammissibili/finanziabilisul  “piano 2010” della l.p. n. 1 del 1993 e s.m. per il recupero dei Centri storici."

Trento,            24 febbraio 2011

Prot. n.           S013/2011/ 119300 /18.3-APO

OGGETTO:    interventi  non  ammissibili/finanziabili sul  “piano 2010” della l.p. n. 1 del 1993  e s.m.  per  il recupero dei Centri storici.

 

                        In attuazione della deliberazione della Giunta provinciale n. 1919 del 20 agosto 2010, con propria determinazione n. 165 del 17.12.2010 (integrata da ultimo con determinazione n. 12 del 25.01.2011),  il sottoscritto Dirigente ha individuato – sulla base delle valutazioni tecniche e delle graduatorie redatte dall’Ufficio Tutela del Paesaggio del Servizio – gli interventi ammissibili e finanziabili a favore dei Comuni per le domande  di contributo presentate dagli stessi entro il 30 novembre 2010.

                        Tenuto conto che le risorse disponibili sul bilancio 2010 e pluriennale 2011-2012 della Provincia non hanno consentito il finanziamento di tutte le domande presentate si comunica che gli interventi che non risultano individuati ai fini del finanziamento  nella sopracitata determinazione n. 165 del 2010,  risultano conseguentemente esclusi.  Per questi ultimi potrà essere riproposta la domanda soltanto qualora la Provincia provveda alla riapertura dei termini che verrà, come di consueto,  comunicata e pubblicizzata.

                       Al di là di questi casi non ammessi a contributo per carenza di risorse , sono pure state escluse le domande di alcuni Comuni (o enti ad essi equiparati) che hanno richiesto interventi di recupero complessivo dell’immobile proposto perché, nel 2010, tale tipologia di intervento risultava esclusa già nei termini di comunicazione del bando per la presentazione delle domande. Si prevedeva infatti che, tranne che per i “completamenti e interventi urgenti”, risultassero ammissibili solo gli interventi relativi al recupero delle facciate ovvero al recupero di aree circoscritte dei centri storici da riqualificare a fini urbanistico-architettonico.

                        Rimanendo a disposizione per ogni eventuale ulteriore informazione/chiarimento, si porgono distinti saluti.

IL DIRIGENTE
- dott.. Pier Giorgio Mattei - 

APO/

All. : det. n. 165/2010.

 

 
Scarica:
Pagine correlate:
 
 
note legali | Intranet | scrivi al gruppo portale | Cookie Policy