Logo per la stampa
Portale della Provincia Autonoma di Trento
Domenica 05 Dicembre 2021
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande

Provincia Autonoma di Trento - Urbanistica

 
 
 
 

Circolare del Servizio Urbanistica prot. 704271 di data 10 dicembre 2012

"Spazi di parcheggio: modificazioni alla deliberazione della Giunta provinciale n. 2023 del 3 settembre 2010, recante disposizioni di attuazione della legge urbanistica provinciale."

Nota informativa

Trento,      10 dicembre 2012

Prot. n.    704271     /S013/2012/ LFR

Oggetto:  spazi di parcheggio: modificazioni alla deliberazione della Giunta provinciale n. 2023 del 3 settembre 2010, recante disposizioni di attuazione della legge urbanistica provinciale.

 

Si informa che nel numero 50 del Bollettino ufficiale della Regione del 11 dicembre 2012, verrà pubblicata la deliberazione della Giunta provinciale n. 2595 del 30 novembre 2012 recante: “Modificazioni in materia di spazi di parcheggio alla deliberazione della Giunta provinciale n. 2023 del 3 settembre 2010, recante disposizioni di attuazione della legge urbanistica provinciale”.

Con deliberazione della Giunta provinciale n. 2023 del 3 settembre 2010, come modificata da ultimo con deliberazione n. 1206 di data 8 giugno 2012, sono state approvate diverse disposizioni di attuazione della legge urbanistica provinciale 4 marzo 2008. L’Allegato 3 alla predetta deliberazione ha disciplinato gli standard in materia di spazi di parcheggio, ai sensi dell’articolo 59 della legge urbanistica provinciale.

La novella deliberazione n. 2595 del 2012 ha ora introdotto, nell’Allegato 3 della deliberazione n. 2023 del 2010, all’articolo 9, dopo il comma 8, il comma 8 bis che dispone:

“8 bis. Nel caso di strutture ricettive esistenti localizzate in aree soggette a piani di limitazione del traffico dei veicoli o comunque a piani di mobilità alternativa, al fine di assicurare coerenza e integrazione con i sistemi di gestione del traffico e della sosta, attuando il criterio della mobilità sostenibile, il comune può riconoscere l’esenzione totale o parziale dagli standard di parcheggio, sulla base di una convenzione con gli interessati intesa a stabilire, in coerenza con i predetti piani di gestione del traffico e di mobilità alternativa, le eventuali quantità minime di parcheggio, anche mediante l’eventuale utilizzo di parcheggi pubblici, o l’esenzione totale.”

La norma è diretta a riconoscere alle amministrazioni comunali, nel caso di specie, una significativa discrezionalità nella valutazione degli standard di parcheggio correlati a strutture ricettive esistenti localizzate in aree soggette a piani di limitazione del traffico dei veicoli o comunque a piani di mobilità alternativa, attuando in tal modo pienamente i principi della mobilità sostenibile.

Distinti saluti.

Il dirigente
-dott. Pier Giorgio Mattei-

LFR

 
Scarica:
Pagine correlate:
 
 
note legali | Intranet | scrivi al gruppo portale | Cookie Policy