Logo per la stampa
Portale della Provincia Autonoma di Trento
Domenica 17 Gennaio 2021
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande

Provincia Autonoma di Trento - Urbanistica

 
 
 
 

Circolare dell'Assessore all'Urbanistica prot. 422140 di data 23 luglio 2012

"Legge provinciale 15 gennaio 1993, n. 1 e ss. mm. - Disposizioni straordinarie di attuazione ai fini della concessione di agevolazioni ai comuni per il recupero degli insediamenti storici per l'anno 2012."

Trento,     23 luglio 2012

Prot. n.     S013/2012 -   422140   /18.3 - PGM

Oggetto: Legge provinciale 15 gennaio 1993, n. 1 e ss. mm. - Disposizioni straordinarie di attuazione ai fini della concessione di agevolazioni ai comuni per il recupero degli insediamenti storici per l'anno 2012.


Con la presente nota si informano i comuni trentini che la Giunta provinciale con propria deliberazione, n. 1439 del 6 luglio 2012 ha approvato delle disposizioni straordinarie per la concessione ai comuni (e loro forme associative od enti equiparati) delle agevolazioni per il recupero degli insediamenti storici per l’anno 2012, individuando gli interventi da ammettere a contributo, i criteri di ammissibilità e i termini di presentazione, ai sensi della legge provinciale 15 gennaio 1993, n. 1.

Il testo della deliberazione n. 1439 del 6 luglio 2012, con l’allegato modulo per la presentazione delle domande è pubblicato all’apposito sito web della provincia nella sezione delibere: http://www.delibere.provincia.tn.it, oltre che all’apposita sezione “Centri storici” del sito web dedicato all’Urbanistica al seguente indirizzo, riportato per esteso:

http://www.urbanistica.provincia.tn.it/centri_storici/criteri_concessione_contributi/pagina91.html

Le domande devono essere presentate utilizzando il modello allegato alla suddetta deliberazione n. 1439/2012 e risultare complete della documentazione prevista dalla deliberazione di Giunta provinciale n. 2839 del 3 dicembre 2004, come più precisamente riportata nelle indicazioni date dallo stesso modello. Si ricorda che gli elaborati di progetto devono risultare vidimati dalle medesime amministrazioni locali che li ha approvati.

Le domande, così corredate, devono quindi pervenire entro le ore 12.00del giorno 28 settembre 2012 presso il Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio – via Renato Lunelli n. 4 – Trento – C.A.P. 38121 - Provincia Autonoma di Trento.

Gli interventi ammissibili riguardano:

A) Interventi di completamento

Per interventi di completamento si intendono quelli per i quali sono già stati adottati provvedimenti provinciali di ammissione e contestuale concessione di contributi ai sensi della legge provinciale 15 gennaio 1993, n. 1 ed in particolare i seguenti:

1)      lavori finalizzati al recupero di edifici, compresi i lavori di recupero delle facciate, di proprietà di Comuni o loro consorzi e delle A.S.U.C. ovvero i lavori di recupero di edifici da destinare, in base ad apposita convenzione (stipulata da Comuni o loro consorzi e A.S.U.C.), ad usi collettivi o servizi pubblici o di interesse sociale;

2)      lavori di recupero di immobili che costituiscono spazi urbani e che risultano di proprietà di Comuni o loro consorzi e delle A.S.U.C.;

3)      le perizie suppletive e di variante non essenziali ritenute indispensabili per la conclusione di un precedente intervento già ammesso a concessione;

4)      le domande intese a richiedere l’elevazione fino alla percentuale massima del contributo concedibile previsto dall’articolo 6 della legge provinciale n. 1 del 1993, pari al 90 per cento della spesa ammessa, esclusivamente per i “particolari immobili”, secondo quanto previsto dal punto 1.3.1. della deliberazione n. 6459 del 12 agosto 1999 e successive modificazioni. La verifica in merito alla possibile qualificazione dell’immobile ai sensi del citato punto 1.3.1. è effettuata dalla Giunta provinciale in sede di ammissione al contributo. Nel caso degli interventi già ammessi alla concessione del contributo, cioè in base a progetto preliminare, per i quali pende ancora il termine di presentazione del progetto definitivo e della documentazione necessaria, l’elevazione della percentuale di contributo potrà essere richiesta sull’intero importo totale dei lavori, come evidenziati nel progetto definitivo comprensivo di eventuali lavori di completamento, qualora quest’ultimi non fossero stati inseriti nel progetto preliminare.

Si segnala che il Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio è a disposizione per eventuali informazioni in merito (per gli aspetti di carattere amministrativo rivolgersi all’Ufficio Affari amministrativi: responsabile dott.ssa Lucia Frenguelli, al n. tel. 0461 – 49.70.65, oppure ai funzionari: dott. Daniele Benini al n. tel. 0461 – 49.70.35 e rag.a Samantha Ruberti al n. tel. 0461 – 49.70.49 - per aspetti di carattere tecnico: arch. Luca Angelini, al n. tel. 0461-49.70.26).

Distinti saluti.

- Mauro Gilmozzi -

 
Scarica:
Pagine correlate:
 
 
note legali | Intranet | scrivi al gruppo portale | Cookie Policy