Logo per la stampa
Portale della Provincia Autonoma di Trento
Martedì 07 Dicembre 2021
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande

Provincia Autonoma di Trento - Urbanistica

 
 
 
 

Circolare dell'Assessore all'Urbanistica prot. 430573 di data 12 agosto 2016

Nuovo applicativo per la Gestione dei Piani Urbanistici (GPU).

Trento, 12 agosto 2016

Prot. n. A041/ 430573 -29/2016/31-CD/lf

 

AI COMUNI

ALLE COMUNITA’ DI VALLE

AL CONSORZIO DEI COMUNI TRENTINI

AGLI ORDINI E COLLEGI PROFESSIONALI

AI DIPARTIMENTI DELLA PROVINCIA

AI PARCHI NATURALI PROVINCIALI
Adamello – Brenta
Paneveggio – Pale di S. Martino

L O R O S E D I

 

OGGETTO: Nuovo applicativo per la Gestione dei Piani Urbanistici (GPU).

 

Si porta a conoscenza di codesti spettabili Enti che, con deliberazione della Giunta Provinciale n. 1227 di data 22 luglio 2016, è stato approvato l'utilizzo di un nuovo applicativo software per la gestione dei piani urbanistici (GPU) in provincia di Trento nell'ambito del più ampio percorso volto a dare uniformità e omogeneità ai sistemi informativi degli enti territoriali per la pianificazione del governo del territorio .

Già la stessa legge urbanistica ha introdotto una precisa disposizione per l’informatizzazione delle procedure urbanistiche ed edilizie, stabilendo che la documentazione dei piani urbanistici sia presentata anche in formato digitale secondo le specifiche tecniche e informative standard avendo cura di assicurare la corrispondenza tra la copia digitale e la documentazione cartacea presentata in scala grafica.

Il sistema software GPU offre la possibilità di presentare in modo standardizzato la documentazione costituente i piani urbanistici i quali sono contestualmente sottoposti ad una serie di verifiche grafiche al fine di rilevare eventuali errori e consentirne la correzione. Sui piani adottati così inoltrati all'amministrazione provinciale sono quindi attivate sempre in modalità informatica le procedure interne volte all'istruttoria della relativa approvazione.

Con la deliberazione, oltre alle linee guida per la redazione dei piani urbanistici, sono state approvate la legenda standard per la rappresentazione dei tematismi, la relativa codifica e le regole topologiche, le modalità di rappresentazione delle aree, l'elenco delle zone che comportano una conseguente modifica al Piano Urbanistico provinciale, la descrizione dei dati cartografici provinciali, l'analisi delle osservazioni presentate dal Consiglio delle autonomie locali coinvolto per l'espressione del parere di merito.

Attualmente il software è accessibile dal geoportale provinciale SIAT (Sistema Informativo Ambientale e Territoriale) in modalità sperimentale essendo previsto l'utilizzo a regime a decorrere dal 1° gennaio 2017. In questo periodo sarà possibile da parte delle amministrazioni testare l'applicativo, proporre migliorie ed inoltrare osservazioni, mentre da parte dell'amministrazione provinciale si provvederà a dare attuazione agli interventi informativi suggeriti dal Consorzio delle autonomie locali, e integrare il software con le procedure analoghe di interesse della pianificazione delle Comunità di Valle e dei Parchi naturali.

Le strutture provinciali direttamente coinvolte nell'iniziativa sono il Servizio urbanistica e tutela del paesaggio nonché il Servizio autorizzazioni e valutazioni ambientali – Ufficio sistemi informativi, i quali potranno dare ogni supporto ritenuto utile. In particolare all'Ufficio sistemi informativi potrà essere richiesta l'attivazione delle credenziali per accedere all'applicativo da parte dei tecnici comunali e da parte degli eventuali tecnici esterni incaricati dagli enti locali della redazione dei piani. Per quest'ultimi gli accessi saranno limitati ai Comuni dai quali sono incaricati e per il tempo necessario alla presentazione del piano.

In autunno è prevista l'organizzazione di incontri tecnici specifici di approfondimento sull'uso dell'applicativo ad integrazione di quelli già svolti in passato sul GPU durante il periodo di sviluppo informatico dello stesso. Tali incontri saranno prioritariamente destinati ai tecnici comunali e ai professionisti abilitati alla redazione di piani urbanistici.

Si coglie occasione per sottolineare come questa iniziativa si collochi nel più ampio progetto di informatizzazione dei processi di gestione dei dati pianificatori provinciali ed è connessa a procedure integrate di aggiornamento semiautomatico del PUP, di elaborazione sull'uso del suolo pianificato, di elaborazioni per le simulazioni dei gettiti delle imposte immobiliari.

Si ringrazia fin d'ora per i contributi che perverranno finalizzati al miglioramento funzionale del nuovo strumento informatico proposto soprattutto in questo propedeutico periodo di sperimentazione. In ogni caso per un'azione sinergica volta alla migliore diffusione dell'uso dell'applicativo si suggerisce di prevedere nei futuri affidamenti di incarichi per la redazione dei propri piani l'obbligo, in capo ai professionisti esterni aggiudicatari, di predisporre la relativa digitalizzazione cartografica in modo da consentirne l'inoltro anche secondo le modalità stabilite dal nuovo sportello GPU.

Il Servizio Autorizzazioni e valutazioni ambientali – Ufficio Sistemi informativi (tel. 0461-497075 e-mail: uff.sisteminfo@provincia.tn.it) e il Servizio Urbanistica e tutela del paesaggio (tel. 0461-497055 e-mail: serv.urbanistica@provincia.tn.it) sono disponibili per fornire informazioni e supporto nonché per raccogliere eventuali osservazioni.

Ringraziando della collaborazione, porgo cordiali saluti.

-Carlo Daldoss -

 

 
Scarica:
Pagine correlate:
 
 
note legali | Intranet | scrivi al gruppo portale | Cookie Policy