Logo per la stampa
Portale della Provincia Autonoma di Trento
Sabato 21 Settembre 2019
carattere » Imposta la dimensione del carattere predefinita Imposta la dimensione del carattere grande Imposta la dimensione del carattere molto grande

Provincia Autonoma di Trento - Urbanistica

 
 
 
 

Modello Digitale del Terreno

Dati Grezzi, DTM, DSM, Soleggiamenti

 

Rilievo laserscanning e realizzazione dei modelli digitali del terreno (DTM) e delle superfici (DSM) sull’intero territorio della Provincia Autonoma di Trento (PAT), denominato “Servizio di rilievo LIDAR della PAT” , il numero totale dei  blocchi da  2x2 kmq di superficie è di 1755.

·        Il dato grezzo (DG)- non pubblicato sul Geoportale Cartografico Trentino (da richiedere, eventualmente, direttamente al Servizio Urbanistica): il voluminoso DG ha finalità documentali e di supporto alla progettazione. Infatti, disponendo di skills e programmi adeguati (es. Microstation-Terrascan) è possibile effettuare classificazioni e progettazioni di dettaglio molto efficaci. Esso rappresenta l’insieme di tutti i punti rilevati, non filtrati né trasformati (e, quindi, non collaudati), raccolti in file ASCII.

·        Modello digitale delle superfici (DSM) pubblicato sul Geoportale Cartografico Trentino: è il grigliato regolare derivato dal DG, opportunamente filtrato, ricampionato e ortometrico per rappresentare l’andamento delle superfici (first pulse), con passo di 1x1 metro (1410 blocchi) e di 2x2 metri (345 blocchi). I formati disponibili sono l’ascii-grid di Arc/info, l’asc e xyz.

·        Modello digitale del terreno (DTM) pubblicato sul Geoportale Cartografico Trentino: è il grigliato regolare derivato dal DG, opportunamente filtrato, ricampionato e ortometrico per rappresentare l’andamento del terreno (last pulse), con passo di 1x1 metro ( 1410 blocchi) e di 2x2 metri ( 345 blocchi). I formati disponibili sono l’ascii-grid di Arc/info, l’asc e xyz.

·        Soleggiamenti - pubblicati sul Geoportale Cartografico Trentino: sono stati calcolati due soleggiamenti contrapposti, orientati a 135° e 315°; 45° sull'orizzonte sia per il DTM che per il DSM disponibili nel formato raster tiff (è stata elaborata anche una versione “mosaicata” nel formato ecw da richiedere direttamente al Servizio Urbanistica) .

Date riprese: Le riprese sono iniziate in ottobre 2006 con il rilievo delle zone a quota più elevata. Come indicato dal capitolato, nel periodo di minor copertura vegetazionale (novembre-marzo) sono state rilevate le aree sotto i 2000 metri tra cui la valle dell’Adige. Inoltre, nei mesi di novembre 2006, dicembre 2006 e marzo 2007 le condizioni meteorologiche particolarmente favorevoli hanno permesso la ripresa di alcune zone a quota superiore prive di neve. A seguire fino ad ottobre 2007 (periodo di minor presenza di neve in alta quota) è stato completato il rilievo di tutte le aree in quota mentre nel periodo novembre-dicembre 2007 sono state ultimate le riprese delle aree di bassa quota.

Precisione planimetrica:

·        1/2000 della quota di volo relativa  1σ ≡ ± 1 mt ÷ 2 σ

·        1/3000 della quota di volo relativa  2σ ≡ ± 1 mt ÷ 2 σ

In sintesi ÷ una precisione da cartografia alla scala 1:5000

Precisione altimetrica:

·        zone di tipo 1 = 15 cm 1σ quindi 30 cm 2 σ

·        zone di tipo 2 e 3 = 30 cm 1σ quindi 60 cm 2 σ

In sintesi l’accuratezza altimetrica è tipica della scala 1:500 nelle zone di tipo 1 e della scala 1:1000 nelle zone di tipo 2 e 3.

 

Nel portale geocartografico della Provincia è possibile consultare e scaricare i dati derivati dal rilievo Lidar tramite un servizio Web Gis.

 
 
 
note legali | Intranet | scrivi al gruppo portale | Cookie Policy